giovedì 13 febbraio 2020

Ragazzaccia!

Come sapete ho smesso di tingermi i capelli.
Dal 31 gennaio 2019.
Il motivo potete leggerlo qui.
Ora, se avessi potuto, non l'avrei fatto, non ora.
Avrei continuato con le mie tinte di caldo castano, con i miei colpi di sole più chiari, più luce al viso diceva la parrucchiera (anche se il vero sospetto è che una tinta continua e un colore compatto renda i capelli un po' troppo stile "lucido da scarpe"), ma ho dovuto rinunciare a tale immagine.
L'immagine che ho di me, da sempre, è castana scura, anche con i colpi appena fatti e quindi più chiara, non riuscivo a vedere che il castano. Niente: sono, ero, castana nell'anima!!! ...e poi ho la pelle piuttosto scura, un mix tra il roseo di mia mamma nordica e un deciso olivastro di mio padre mediterraneo. Capelli chiari?! Mai pensati in vita mia, neanche per provare, come si fa da ragazza, solo castana, scura.
Ora, è passato più di un anno dalla forzata scelta e io....sono diventata.... una ragazzaccia!!!


Ah! Dovreste proprio vedermi! Il sorriso beffardo e dispettoso di chi pensa di saperla più lunga!
Lo sguardo indagatore e la pernacchia mentale di questa qui che sono io! No, non me lo sarei mai aspettata da me!.... ma quante cose non mi aspettavo da me!
E allora ecco, mi confesso, faccio così:

  • esamino le teste delle povere donne che mi capitano a tiro
  • indovino immediatamente se la donna si tinge
  • decido, con l'esperienza di chi per 20 anni si è tinta, se la tinta è fai da te (fidatevi, si riconosce dall'opacità della chioma)
  • e con la sfrontatezza che caratterizza le ragazzacce, emetto il giudizio:

"Ma guarda te, se una , per sembrare più giovane, si deve conciare così!"
"Beh, tutto sommato, ha speso bene i suoi soldi, anzichè dimostrare 70 anni ne dimostra 69!"
"Insomma, stai due ore dalla parrucchiera per cullarti nell'illusione ed uscirne più giovane e poi ti fai vedere in giro con tuo marito che manifesta tutti i suoi decenni passati con te e rivela quindi anche i tuoi decenni passati con lui!"
"Certo che se una pensa di ringiovanire solo con un colore più scuro di capelli, perde il suo tempo, la testa distrae, ma il corpo non mente!"
e via dicendo...terribile! Concordate?!
(E aggiungete che non sono sessista, quindi esamino allo stesso modo anche le teste degli uomini e non sapete quanti si tingono!!!)

Vi chiederete perchè ho la necessità di confessare apertamente la mia mancanza di solidarietà con le componenti del mondo che ormai condivido, il Mondo degli Anta, e io non mi sottraggo e completo la confessione con la considerazione bellissima che ne ho tratto. La condivido, perchè per me è stata una vera rivelazione.

Sono più forte, sono molto più forte, sono più sfrontata e sicura di me a portare in giro la mia chioma d'argento (ma possiamo anche dire grigia). 
Comunico : 

Sono come sono, è allora?! Qualcosa in contrario!? Qualcosa non va?! 
Non vi va di avere a che fare con un donna che non ha bisogno di nascondere l'età? Che rifiuta l'insicurezza  che dà la consapevolezza che la giovinezza è andata?
Che pretende la libertà che lasciare i capelli naturali regala?
Che ha 47 anni e che non ha paura di dimostrarli, che tutti questi maledetti e benedetti 47 anni sono la mia vita? Che non ne cancellerei neanche uno (anche se almeno uno il 45°,  lo cambierei!) ?

Sono quello che sono, sono il risultato della vita che mi ha dato e tolto, che mi ha formato e reso migliore di come pensavo di essere e posso avere anche 100 anni, maledizione!!!, ma sono ancora quella bambina sensibile e quella ragazza intelligente, quella sposa speranzosa, quella neo mamma felice, quell'amica sincera e quella figlia dedita e ora quella ragazzaccia impertinente e sono tutte dentro di me, sono io , sono tutte e una sola, sempre io e sono così, con i capelli grigi, bellissimi, setosi e miei, sono i miei! 
Faccio fatica a vedermi di un colore che non sia castano, è vero, ma è altrettanto vero che la natura ha pensato per me un colore tutto mio, diverso da quello di chiunque e io lo onorerò! 

E che mi guardino e mi giudichino come vogliono! Io non abbasso lo sguardo!
IO SONO UNA RAGAZZACCIA!!!

Gatta Nera di Marvel  - trovata qui 
Quando anche voi diventerete ragazzacce, lo fondiamo un club?! AH!AH!AH!AH!!!!

10 commenti:

  1. Tu lo sai come la penso in proposito, ricordi il mio commento sul tuo post dell’anno scorso? Ebbene io sono questa, mi va bene così, punto. Ciao Ninin, sono felice che hai preso in mano la tua immagine e la porti in giro con fierezza, così si fa, evviva la naturalità.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìsì, Sinforosa, mi ricordo del tuo commento e sono ancora qui a invidiare la tua treccia! ;)
      Volevo fare un pochino di ironia su quanto importanza diamo all'aspetto esteriore, curandoci per nulla dell'aspetto interiore e più si invecchia, secondo me, più è peggio.
      Ho pensato che se la natura ci propone cambiamenti continui, cambiamenti che il nostro corpo ci segnala senza pietà, è perchè ci rendiamo conto che la vita è cambiamento e vale la pena viverla con l'idea che è una continua evoluzione, dobbiamo focalizzare la nostra attenzione su ciò che di nuovo e inaspettato ci capita, fuori e dentro, e trasformarlo in un miglioramento che si rispecchi la nostra immagine. Un bacio

      Elimina
    2. *rispecchi (senza il si) :)

      Elimina
  2. L'importante è sentirsi bene con sé stessi anche se la scelta che si è fatta è stata forzata.
    Non sono i capelli che dicono la nostra età ma il nostro modo di essere.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Maria! Dovremmo iniziare a credere che la giovinezza è passata, ma solo esteriormente, che siamo sempre noi, bambine, ragazze, donne, la vita non cancella, ma aggiunge, evolve, se ci facciamo condurre da essa. E poi sai una cosa che ho notato, andando a rivedere le vecchie foto? Gli occhi non cambiano! Possono rivelare sentimenti diversi, ma non cambiano, spesso mi ritrovo ad essere ingannata dall'abbigliamento, dal modo di gesticolare, dalle rughe nuove che mi appaiono quando da tanto non vedo una persona, ma gli occhi rivelano sempre l'identità, non è un luogo comune, secondo me è proprio così: gli occhi sono la nostra firma nel mondo. Un bacio

      Elimina
  3. Fantastico... Una bella endovena di sicurezza... ragazzacce inside

    Francy

    RispondiElimina
  4. sai Ninin tra pochi giorni saranno 46, non ho un buon rapporto con i parrucchieri e spesso sono i miei figli che mi sgridano quando vedono che non ho fatto il colore. Quando capita così prendo l'appuntamento e vado. Forse con il mio lavoro dovrei tenermi di più, io non metto nemmeno smalto o fondotinta. Cose che mia sorella fa e anche le mie amiche. Qualche tempo fa una di loro mi ha detto "non ti ami più". Ha ragione.
    Già sono diventata enorme con questi benedetti farmaci. I vestiti mi calzano tutti male. Dovrei curarmi di più, ma forse non sarei più me stessa.
    Un bacione Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, hanno ragione i tuoi ragazzi: la ricrescita è brutta e dà del trascurato, oltre a rivelare l'inganno! Invece trovo che un colore naturale uniforme, certamente ben pettinato e curato non dia segnali di trascuratezza, anzi! I miei figli, soprattutto il grande, che è più attento al look (ah!ah!), mi sgridavano se vedevano la "corona" bianca, ma dopo che ho fatto il trattamento per portare i capelli al bianco, non mi hanno detto più niente. Ora ho i capelli piuttosto lunghi, alle spalle, l'ultima volta che li ho tagliati è stata a settembre, probabilmente li taglierò un pochino tra un mese, li trovo belli, sani, e particolari a strisce bianche e scure.
      Per quello che riguarda il trucco, non lo uso neanche io, uso la crema per il viso e qualche volta la matita, mi piacerebbe sapermi truccare, ma non ho mai imparato. Lo smalto lo metto ai piedi, perchè sulle mani non durerebbe, ho sempre le mani in acqua e poi spesso impasto a mano, non lo trovo igienico per una come me, anche le unghie, per lo stesso motivo, sono corte.
      Ma vengo al punto importante: non amarsi.
      E' vero che la trascuratezza di sè evidenzia il poco amore che si prova per la propria persona. Ci sono momenti della vita in cui siamo avviluppati alla nostra anima e non riusciamo a valorizzare il nostro "fuori". Non ci sentiamo belle, affascinanti, ci sottovalutiamo e ci mortifichiamo. Credo capiti ad ogni donna prima o poi, chi da adolescente, chi in gravidanza, chi dopo la gravidanza, chi con l'arrivo della maturità , della menopausa. Penso davvero che sia una cosa comune a tante donne. Sai Valeria, però?... credo che gli altri ti possano dare consigli su come apparire meno trascurata, ma nessuno ti potrà far sentire bella, se non sei tu, che tutti i giorni te lo ripeti. Sembra una frase fatta, ma non è così. Tu per prima ogni mattina devi sforzarti di volerti bene, di trovare un motivo per amarti, per apprezzarti, per dirti che vali tanto: la gioia e la sicurezza che questo fa scaturire ti rende bella, a volte bellissima! Non sono i trucchi o l'aderenza a modelli che vanno di moda a farci belle, ma l'espressione profonda di ciò che siamo, soprattutto nel tuo caso, che sei bellissima! La femminilità consapevole è qualcosa di meraviglioso, la luce che emana una donna sicura di sè è speciale, ogni difetto passa in secondo piano.
      Un bacio grande grande!

      Elimina
    2. Grazie Ninin sei davvero un'amica cara! Un bacione

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...