sabato 10 ottobre 2020

Passioni



 "Comunque vada questa selezione (e noi non lo sappiamo in nessuna maniera!) continua a coltivare le tue passioni"

"Tenacia. Io colgo questo, dal tuo cortometraggio"

Queste sono le frasi che non mi quadravano all'interno del colloquio per l'ammissione alla scuola scelta dal Piccolo Principe. Ma che senso ha dirle?! Mmmmmhhhh! Brutto segno...avevo pensato



Arrivato 33 su oltre 500 al test per l'accesso al colloquio, non è passato.

Ha saputo solo dopo giorni che il test non valeva niente per il calcolo del punteggio finale, punteggio che non era pubblico e andava richiesto. Quello che valeva era il colloquio, quello in cui due dei commissari gli hanno detto quelle frasi.

In una richiesta di chiarimenti sulla selezione, ha capito che l'aspetto più che arbitrario che definiva la scelta del dentro e fuori, non avrebbe mai potuto essere a suo favore. Ma non è lui che è sbagliato, questo ora è sicuro.

Ora, mio figlio e i suoi grandi occhi verdi e trasparenti devono reinventare un futuro prossimo che credevano già stabilito. Il sogno rimane, la strada sarà diversa, più lenta forse, ma più a misura.

Basta un no, due lettere dell'alfabeto, n e o, per stravolgere la vita di una persona, chissà se quei commissari lo sanno?

E comunque, sapete una cosa?! Vedere mio figlio 19enne, educato  e rispettoso, ma sveglio e intelligente, mettere in difficoltà dialettica un adulto che dovrebbe essere più maturo e preparato di lui, è stata una soddisfazione , anche se amara, che mi porterò nel cuore.

Ah! volevo dire anche che non sono d'accordo: le passioni non si coltivano, non è necessario, le passioni, se tali, "coltivano" noi!!!

10 commenti:

  1. Forse non hanno capito tuo figlio perché non erano alla sua altezza culturale.
    Ha scelto la sua strada e deve insistere. Avrà altre possibilità.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gus, mio figlio non è eccezionale, ma è uno che approfondisce, sviscera, osserva, coglie i dettagli e le sfumature, è in gamba e normalissimo, come tanti ragazzi della sua età. Mi spiace non gli abbiano dato la possibilità di mettersi alla prova. Ma la vita è lunga e piena di sorprese, spero belle!

      Elimina
  2. Il mio rapporto con il Signore è quello di accettare le cose che accadono. Dobbiamo mettere la nostra vita nelle mani del Padre. Lui sa quello che ci serve, mentre noi a volte rincorriamo quello che non ci serve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ci sono sempre dei disegni che a prima vista sfuggono.
      E' una fede forte ci aiuta tantissimo! Ciao!

      Elimina
  3. Deve continuare a insistere e inseguire la sua passione, sebbene sia difficile accettare dei no, ma questa è la vita dei giovani di oggi, parlo per esperienza familiare. Ciao Ninin, un saluto al giovane uomo.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, Sinforosa, che vita dura hanno 'sti ragazzi!
      Questo sarà un anno di prova, dove cercherà di chiarirsi le idee tra corsi brevi e lavoro. E' un giovane uomo, sì, speriamo che la vita con lui sia clemente ... ;)

      Elimina
  4. E' molto triste quando i sogni e progetti dei nostri giovani vengono bloccati da "un numero chiuso" e che questo numero chiuso sia definito da adulti che non conoscono la storia e le potenzialità di chi hanno davanti. Il tuo Piccolo Principe, però, saprà benissimo come reinventarsi... alla faccia loro! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Susi, uno lo mette in conto che può non passare un test di ingresso, poi si prefigge di studiare meglio la volta prossima. Ma in questo caso come ti prepari? Se non "piaci" e non sai neanche il motivo, perchè non te lo dicono, come puoi prepararti? Come fanno in qualche manciata di minuti, a decidere che potenzialità ha un ragazzo? Perfino a XFactor ti dicono perchè non piaci!!!
      L'aspetto positivo è il bagno di realtà che ha avuto: fino ad ora ha sempre funzionato il motto "se mi impegno, ottengo risultati", non è andata così, non sempre è così, a volte la vita è dura e ingiusta e dobbiamo essere pronti ad affrontarla per come si presenta di volta in volta. Che peccato però!

      Elimina
  5. Vedi la vita, mi dispiace per il Piccolo Principe, se è quella la sua passione deve continuare a sentirla sua. magari adesso accetterà un lavoro provvisorio, ma poi se capiterà dovrà ridare il concorso. Sono certa che tu appoggerai ogni sua scelta, come già hai fatto con il grande principe. Vedrai che l'occasione arriverà, me lo sento!
    Un Bacione Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vale, appoggerò la scelta. Cercherò di aiutarlo a capire quali sono i suoi desideri profondi. E' un bravo ragazzo, si merita di avere una vita piena e che qualche sogno si avveri! Un bacione

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...