mercoledì 17 gennaio 2018

Sembra tutto come sempre...

...e poi succede che un giorno, il cuore affaticato non ce la fa più.
Succede che il fiato è corto, che gli occhi non riescano a stare aperti, che le parole non escano.
Succede che vieni accarezzata, che senti le preghiere di chi ti sta vicino, senti i baci di tuo figlio e i sussurri di sua moglie.
Quel giorno è il giorno della fine.
Quel giorno è il giorno dell'inizio.
La vita continua, diversa, nuova, divina.
Arrivederci Ines...la sua anima, libera dal corpo ammalato, trovi pace.
Il sempre esiste, ma cambia.

22 commenti:

  1. E così è arrivato il giorno della fine. Ma anche dell'inizio, hai proprio ragione.
    So quanto avete patito tutti voi in famiglia in questo ultimo periodo, vi abbraccio e vi faccio le mie condoglianze, cara Ninin.
    E ti assicuro che non mancherà una preghiera per tua suocera, che davvero trovi pace in Cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris, soprattutto per la preghiera. Un bacio

      Elimina
  2. Condoglianze vivissime, lei ora vive fra le braccia del Padre e da lì continua a starvi accanto fino al giorno dell’incontro eterno. Le tue parole sono quelle che ciascuno vorrebbe vivere nell’ora estrema.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa, grazie di cuore.

      Elimina
  3. cara Ninin, ma è tua suocera?
    Vedi com'è il destino!...per tutto il 2017 le siete stati vicino il più possibile, trascurando voi stessi e la famiglia...ora che trovavate un po' di respiro è arrivata la sua ora...Sono sicura che ora anche lei sta meglio, non soffre più...
    Ha voi resterà un grande vuoto...non ci sarà più quel tram tram e le vostre preoccupazioni...Condoglianze a te e a tuo marito... Un bacione VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Vale, è lei. Ha avuto un peggioramento cardiaco grave e rapido, in due giorni è andata via...che pena vederla in agonia! Ci hanno assicurato che non ha sofferto, ma aveva molta difficoltà a respirare, nonostante l'ossigeno.
      Spero che trovi pace ora. Noi conserviamo l'amarezza di chi ha provato a renderla più serena e non c'è riuscito.
      Spero che in paradiso ci sia un giardino da curare, me la immagino là, a trafficare con i fiori...
      Grazie per la vicinanza. Un bacio

      Elimina
  4. Risposte
    1. Me lo prendo...e lo ricambio...grazie

      Elimina
  5. Ciao Ninin, come state?
    So che i ricordi sono quello che vi rimane e a volte sanno fare molto male
    Non devi pensare male, voi avete fatto di tutto per rendergli la vita meno dolorosa... Si che c'è un giardino lassù, vedrai conoscerà Maria e Mada...Loro lo stanno già curando...
    Lunedì opereranno il mio Giò al menisco, io sono dinuovo ko per i diverticoli, dopo due giorni di dolore oggi va meglio grazie agli antibiotici, ma il dottore mi ha prescritto altre analisi...sono sempre più frequenti queste diverticoliti accidenti...ma ora devo rimettermi per lunedì...
    Vedrai che pian pianino risolvo tutti i miei problemi...
    Ti penso spesso... vorrei abbracciarti e prendere una tisana con te...
    Mi raccomando tenete duro... I tuoi figli come stanno? La scuola come va?
    Andrea a dato altri esami e stavolta ha preso dei bei voti alti...Miki è diventata più grande...stasera farà la sua festa con le amiche in pizzeria...
    Come vola il tempo, siamo già alla fine di gennaio
    Tuo marito come sta?
    Immagino che sentiate un grande vuoto...anche dovuto al fatto che non dovete più correre su e giù...
    Ora Ninin devi pensare un po' di più a te stessa, ai ragazzi e a tuo marito...
    Dovreste regalarvi qualche giorno di vacanza, per scappare un po' e stare tutti e quattro insieme
    Ti mando un bacione Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vale, accidenti ai diverticoli!!! Ma se sei positiva, guarisci prima, lo dicono tutti, anche io! :*

      In verità siamo abbastanza presi, sai le menate burocratiche...l'iter in comune per i vari documenti, la banca, le utenze della casa, la sua sistemazione (che vuol dire soprattutto svuotarla con rispetto e criterio), la preparazione dei documenti per la successione, e come se non bastasse: l'inps ha mandato una lettera di accertamento dei suoi redditi del 2015! Non si finisce mai!
      Ma sicuramente affrontiamo tutto in maniera diversa, calma, senza lo stress che vivevamo prima. I ricordi arrivano, spessissimo durante la giornata, ma non sono ricordi che voglio conservare, voglio pensare a lei quando stava bene, quando bellamente viveva la sua vita senza pensieri e malanni. Quest'anno è stato un discrimine tra la nostra vita prima e dopo la sua malattia, ci siamo "ammalati" tutti in un certo senso.
      Stiamo pensando a un viaggio sai?! Ma non proprio imminente, perchè mio marito è preso dal lavoro, ma lo faremo, lo faremo di sicuro!
      I ragazzi stanno bene, il grande ha passato un esame dei due che ha dato, ma ci sono altri appelli, vedremo..il piccolo è grande, nel senso che sta maturando, è affidabile e spero lo sia sempre...Mio marito è una roccia, gli è rimasto l'amaro in bocca per tutti questi mesi faticosi, la malattia e la morte di sua madre, ma si aggrappa ai ricordi più divertenti, ai momenti di leggerezza vissuti con lei. Guardandolo in questo tempo, penso sia stata fortunata ad avere un figlio come lui, io lo avrei voluto come figlio, senza alcun dubbio!
      Ho visto di Miki, diventa grande anche lei! Che carina che è!
      Fai un inboccalupo a tuo marito per l'intervento, vedrai che andrà bene!
      Ti raccomando di stare a riposo e tranquilla!
      Un bacio

      P.S. Vedrai che prima o poi riesco a venire a trovarti! E magari chiacchieriamo di più del tempo di una tisana! ;)))

      Elimina
  6. Cara Ninin, ti ho assegnato un premio, spero ti faccia piacere e che verrai a ritirarlo. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  7. Forse non l'hai ancora visto così ti lascio il link, se vuoi passa a ritirare il premio. Ciao ciao
    sinforosa
    http://sinforosacastoro.blogspot.it/2018/01/la-paisible-award-premio-audrey-hepburn.html

    RispondiElimina
  8. Ciao Ninin, oggi ti scrivo solo per darti buone notizie...
    Andrea a passato il terzo esame da inizio anno e anche questo è andato bene, il prossimo a metà febbraio...
    Lunedì hanno operato Giorgio e tutto è andato bene...cammina con le stampelle ma non ha male.
    Vedi oggi solo cose belle
    E tu?
    Un bacione Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! le buone notizie mi piacciono molto!!!
      Bravissimo Andrea! e sono contenta per tuo marito, vedrai che tornerà a camminare bene in un baleno!
      Io?! Io sto cercando di fare ordine a casa di mia suocera. Non che non ci fosse già, ma dobbiamo decidere cosa tenere (poco) e cosa buttare, cosa regalare e cosa cercare di vendere. Sai, mi spiace per i suoi mobili, quelli per cui da sposina aveva fatto le cambiali, i suoi tesori, che però , a 58 anni di distanza, anche se praticamente mai usati, nessuno vuole, troppo fuori moda, di un gusto che non c'è più...dammi qualche idea, tu che sei del ramo...Un bacio grande...e...i tuoi diverticoli?

      Elimina
    2. I miei diverticoli sono un tormento, mi hanno sballato tutti gli esami e domani ne devo fare altri perchè ho valori altissimi e non va bene...penso che bastino dei farmaci...
      Sai cosa puoi fare con i mobili vecchi...rivolgiti a un mercatino del usato...anche per i vari oggetti...tu non sai come vanno a ruba adesso le cose vecchie...le riverniciano e ci sono sempre degli acquirenti ... per gli oggetti anche quelli sono ricercatissimi ... i vestiti puoi portarli al ricovero, prendono sopratutto maglie, giacche e cappotti... per i medicinali o pannoloni anche ai ricoveri li prendono...per i libri o al ricovero se hanno una biblioteca o in una biblioteca Comunale...
      Se poi non trovi ai mercatini, ci sono le associazioni caritas, loro cercano spesso camere da letto e blocchi cucina... vengono a ritirarli anche a casa
      Un bacione grande grane Valeria

      Elimina
  9. Ciao Ninin ho visto ora che sei passata da me...ti scrivo da qui...
    Sono agitatissima per domani...ho la festa di carnevale dei bambini...35 bambini da un anno a otto...ho preparato giochi e lavoretti...mi vestirò da pagliaccio eheh...mi ci vedi?...A guardare tutti questi bimbi ci saremo solo io e Rosetta...una signora di 70 anni che si vestirà da ragno eheh... e poi i genitori dei tre bimbi da un anno...
    Sto aspettando delle analisi...ho dei valori molto alti che mi preoccupano un po'...
    Ma ho cercato di tenere la mente occupata con i preparativi di questa festa...
    Il mio medico dice che per colpa dei diverticoli infiammati potrei avere un infezione batterica nel sangue ....ma non voglio pensarci fino a mercoledì, giorno in qui ritirerò gli esami...
    E tu come stai?
    Raccontami qualcosa di bello?
    E tuo marito?
    Un bacione grande grande Valeria

    RispondiElimina
  10. La festa andrà benissimo, lo so, sei bravissima in queste cose e con i bambini le feste vanno sempre bene, sono fantastici! sono loro la festa!
    Ti raccomando di farmi sapere come vanno gli esami, non lasciarmi in sospeso, incrocio le dita! Mi pare che tu abbia bisogno di un po' di tregua, che ne dici?!
    Noi stiamo meglio, rimettiamo insieme i pezzi e personalmente metto in moto la mia medicina personale: la creatività e il lavoro fisico. Non sai quante cose ho in mente di fare per la casa! non c'è giorno che passi senza un giro su Pinterest e un salvataggio di qualche tutorial!!! e prima o poi faccio, sai?1 ho già in nota una pistola a caldo e una levigatrice manuale, devo rinnovare alcuni mobili. Ma spero di farne dei post...
    Ah! un'ottima notizia è che la mia clematide armandii sta per fiorire, sarebbe la prima volta, l'ho trapiantata la scorsa estate e si chiama Klem! ;)))))
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  11. Ciao Ninin, eccomi qua!
    Come stai?
    La festa di carnevale è andata bene, sono contenta di essere riuscita a far divertire tutti i bambini.
    Mercoledì sono sta a Pisa, mi sono presa un giorno di riposo per stare con la mia famiglia è stato bellissimo
    Ho preso una decisione, per me non facile, ma dovevo fare qualcosa per me stessa...ho deciso di lavorare solo più mezza giornata, alternando il turno con mia sorella... Ho deciso questo perchè me l'hanno consigliato i medici... purtroppo ho altri valori sballati... e il mio medico mi ha imposto il riposo...visto che per me è impossibile prendermi delle settimane ho scelto la cosa meno dolorosa...lavorerò solo più al mattino.
    Sembrerà stupida questa mia scelta, ma credimi per me non è stato facile prendere questa decisione e nemmeno mettermi d'accordo con mia sorella.
    Ora devo andare da uno specialista... ma sto spettando che si liberi un posto e ci vorranno qualche settimana... Per ora i diverticoli non hanno fatto male, ma ho ancora una grossa infezione in corso ed è quella che sballa gli esami del sangue e delle feci...
    Dovranno darmi una nuova cura per combattere l'infezione...
    Però in compenso avrò più tempo per stare con Michelle...e magari anche io riprenderò i vari lavoretti in casa che ho lasciato ormai da troppo tempo
    Cosa fai con la colla a caldo?
    Stai riverniciando vecchi mobili?
    Sono curiosa ehehe!
    Ti ci vedo, che con fantasia e tanta motivazione scartavetri un mobile!
    Ti mando un grosso bacione, e sono contenta di aver condiviso questo mio grande passo con te, come si fa con l'amica della porta accanto...peccato la distanza! effi... ma ti scrivo lo stesso eheheh
    Valeria

    RispondiElimina
  12. Se è del riposo che hai bisogno, la decisione è obbligata! Hai fatto bene! La salute è davvero importante, non è un luogo comune...e sicuramente tua figlia sarà contenta della tua presenza.
    Non la colla a caldo, Vale, la pistola a caldo, sarò armata di caloreee!!! Ah, ah! Hai capito bene, devo sverniciare delle porte. Sono quelle che stanno nella cantina di mia suocera, sono marroni scuro, troppo cupe! Le voglio sverniciare, se il legno sotto è bello le terremo così, altrimenti le ripenso completamente, colori vivaci e forti. Poi le vorrei e montare come scorrevoli, adesso in rete ti vendono dei sistemi senza rompere niente. C'è anche un enorme baule di legno, che secondo leggenda familiare di mio marito accompagnò in America il nonno, quando andò a lavorare a New York, anche quello verniciato di un verde terrificante! Lo vorrei riportare al suo naturale colore e metterci gli oggetti di mio marito che ancora stanno a casa di sua mamma, sparsi un po' qui ,un po' lì. Ma documenterò tutto e spero di non far pasticci! Un bacio grande!!!

    P.S. Quando vieni in visita a Milano, così passi a trovarmi?

    RispondiElimina
  13. cara Ninin, un consiglio...se le porte sono in tamburato non carteggiarle ma verniciale sopra se no viene un brutto lavoro.Ci sono prodotti apposta per laccarle e sono all'acqua, non sanno odore, sono facili da stendere e coprono la vecchia verniciatura. In questo caso ti basta sgrassare la porta, asciugarla bene e iniziare con la verniciatura. Se sono in massello le puoi carteggiare e riverniciare. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'ottimo consiglio! Oggi guardo se sono in tamburato...Un bacio

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...