mercoledì 9 maggio 2012

La Dama dal Caschetto Corvino

Porta pazienza Leonardo: ho dovuto modificare "un po' " il tuo capolavoro!

Ve l'ho citata tante volte, ma ora è proprio il momento di descrivervi il mio mito!
Ecco a voi... LA DAMA DAL CASCHETTO CORVINO.
Come potete vedere, il nome si addice perfettamente (??!!) al personaggio.
Ovviamente è una bambina, di 7 anni, è la sorellina del Cavaliere Volante.
All'apparenza, vi trarrà sicuramente in inganno: finge di nascondersi dietro la sua mamma.
Voi inteneriti da tanta timidezza, proverete per lei un moto di simpatia: siete già caduti nella sua trappola!

La Dama è una donna matura in un corpo infantile, la sa mille volte più lunga di voi!
Quando si nasconde, per esempio, è per fare indisturbata ciò che vuole, al primo incontro si tratta di studiare voi e trovare nel giro di un nanosecondo il vostro punto debole.
Tutti la sottovalutano e questa è la sua più grande forza!
Abbassate le difese, lei si fa varco in maniera ottima ed efficace, vi troverete confusi, mentre lei ha ottenuto di volta in volta ciò che si prefigge.
E' una grande osservatrice, nulla le sfugge.
Vi faccio alcuni esempi del suo modus operandi.
Quando non viene soddisfatta in qualche richiesta, lei inizia a frignare in maniera insopportabile, il chè fa subito protestare il fratello, che non le crede mai, e preoccupare la madre, che le crede spesso. Una volta smascherata, facendole notare che non un atomo di lacrima giace sui suoi occhi, lei risponde con una voce  irritata da fumatrice incallita, urlando che lei piange davvero! A quel punto però l'imbroglio è scoperto e le occorre immediatamente trovare un'altra via per avere ciò che desidera.
Di solito, in un momento di distrazione della madre, infila la sua manina sapiente nella borsa e preleva come fosse Eva Kent, ciò che il capriccio non le ha fatto ottenere.
Non è tipa da avere timore reverenziale, gli adulti le fanno un baffo! Un giorno vuole  vincere a Mastermind, ma non essere quella che indovina. Addocchia immediatamente la mamma che la conosce meno, che quindi può manipolare con più facilità. Le fa gli occhi dolci e lei ammansita fa la carineria di giocare con la piccina. "Ma il chiodino grigio non lo metti?" dice la Dama, alla mamma in questione. La mamma capisce che la piccina si è tradita e che le ha suggerito involontariamente il colore che doveva indovinare, posiziona il grigio tra i suoi chiodini, credendo di mettere fine al più presto al gioco. Io sbircio, conoscendo la furbizia della Dama, so che non fa simili errori: il grigio non è nella sua soluzione, la Dama ha fatto credere alla madre inconsapevole ciò che l'ha effettivamente tratta in inganno, la Dama così vincerà!
La Dama è una golosona patentata, ama alla follia il cioccolato, non lasciate mai cioccolato in vista! la Dama riuscirà a mangiarlo, senza che nessuno se ne accorga.
La Dama non ama la ginnastica e, approfittando di un episodio vero di mal di ginocchia, ha saltato diverse lezioni raccontando a madre e maestra del dolore insopportabile: fuori da scuola è in grado di arrampicarsi su un albero, in un batter d'occhio.
La Dama è secondogenita e quindi è cresciuta con una venerazione per suo fratello, in questi ultimi tempi però si è accorta che lui non ricambia. Questo non va bene, la Dama si vendica del suo amore tradito: gli lancia appena può calci orizzontali, come una vera esperta di arti marziali, e quando lui gioca con i suoi amici, lei sussurra, all'orecchio di questi  ultimi, quale dispetto fargli.
La Dama non può essere costretta a fare nulla: suo fratello le chiede di tenergli lo smanicato, e per dispetto glielo appoggia sulla testa, lei lo fa cadere e  scappa, la mamma li rimprovera,  lei torna indietro prende il giubbotto e.... lo butta nel fango!
Non parla molto, dice solo ciò che le preme e come se avesse il linguaggio degli sms incorporato: raramente si capisce al primo colpo ciò che dice, mezze parole, facce, faccissime, sbuffi, ecco sì, forse l'insieme rende il messaggio chiaro.
Siccome lei invece capisce al primo colpo, si stufa se gli altri rimangono interdetti di fronte alle sue scarne parole!
Se decide che è stufa, prende e se ne va, attraversa strade di corsa, esce da cancelli apparentemente chiusi, insomma tutte quelle cose che fanno perdere 10 anni di vita a qualsiasi genitore! E' una Dama dei fatti e non delle parole!
E' dolce e affettuosa e visto che sa che queste sue caratteristiche possono essere armi affilatissime, le usa senza pietà: si avvicina con gli occhioni da gatta alla mamma, le butta le braccia al collo e quando la mamma è conquistata e vibra d'amore, lei con nonchalance le sussurra in gran segreto :"Mi colori tu la scheda per compito!", la mamma un po' delusa: "E no, signorina!", la Dama si scioglie rapidamente dall'abbraccio e va a svolazzare come le farfalline!
Ama molto i cani, ne vorrebbe uno in regalo: attenzione! Non vuole giocattoli e beni materiali, lei vuole un cane!
E qui scatta il mio appello:
"Mamma e Papà della Dama, regalatele un cagnolino trovatello, la renderete felice e responsabile, ne sono certa!!!"
La Dama ama infilarsi nei giochi del Piccolo Principe e compagni, loro naturalmente la tengono a distanza e si chiudono in cameretta per non essere da lei disturbati. La Dama a questo punto si avvicina alla porta e urla:"Fatemi prigioniera!Fatemi prigioniera!", facendo credere loro che è disposta a qualsiasi cosa pur di giocare. Tenera direte voi, furba dico io! La Dama non ha nessuna intenzione di essere prigioniera, fa come il cavallo di Troia, prima entra dal nemico e poi lo distrugge: una volta dentro e urlante, i genitori obbligheranno i ragazzi a tenere la porta aperta e lei potrà indisturbata frugare fra i giochi, facendosi i benemeriti affari suoi. Meno male che i valorosi cavalieri non abboccano all'amo della  Dama e non la vogliono neanche come prigioniera!
Ha un animo libero e indipendente, ma la sua più grande dote è quella di tenere d'occhio gli umori di chi le sta accanto e di coglierne l'essenza.
La Dama dal Caschetto Corvino infine ha tutte le premesse per diventare una donna formidabile, faccio il tifo per lei e ogni giorno mi stupisco di come tra me e lei ci sia un rapporto alla pari , mi sembra di avere a che fare con una mia coetanea: ma... forse... sono io che ho 7 anni!!!

14 commenti:

  1. ma è geneticamente modificata!!! è una terminator!!! attenzione cara Ninin!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' fantastica! :)
      Ma non ti preoccupare, ormai ho svelato il codice per tradurla!
      Ah, ah! ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Il bello è che ha un'aria tranquilla, pacata, direi rilassata e tu non ti immagini che, invece, la sua mente lavora alla velocità della luce! ;)

      Elimina
  3. Che tremenda... Sotto qualche aspetto mi ricorda la mia Mezzana!
    Ho riso un quarto d'ora quando ho visto come hai combinato "La donna con l'ermellino"! Povero Leonardo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono divertita un sacco!
      Sono imbranatissima con Gimp, infatti la "parrucca" è tremenda! :D
      Però il fotomontaggio con il cagnolino, non è malissimo, no?!
      Meno male che Leonardo è morto, sennò mi denunciava! ;)

      Elimina
    2. La Dama col cagnolino... Suona bene! Pittrice: LaNinin. Grandioso!!!

      Elimina
  4. Non è una bambina: è una micro-donnina tutto pepe! Sa certamente farsi valere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo pure che ha pochi dubbi!!! :)

      Elimina
  5. E' la magnifica fotografia di una secondogenita di sesso femminile di fratello primogenito di sesso maschile ;D!
    L'altro giorno parlavo di una dama simile con una collega, e pare che siano i tratti tipici delle sorelle n. 2 di fratelli maschi n. 1.
    E non si può non fare il tifo per lei ;D! Al contrario si deve!
    Un po' di solidarietà al primogenito maschio con una sorella del genere non può mancare (vuoi mettere l'invadente presenza!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna il fratello sa tenere le distanze, anche se a volte....

      ;)

      Elimina
  6. A tratti, riconosco nei comportamenti sia la gnoma di mezzo che la micrognoma, andando così a smentire la teoria della solita mamma.
    Anzi, forse la modificherei così: "pare siano i tratti tipici delle sorelle dal n°2 in poi..."

    RispondiElimina
  7. Ma ragazze, allora mi confermate che è in atto una rivoluzione, anzi un'evoluzione della specie femminile!
    Senza troppo clamore, senza pubblicità: il futuro sarà proprio ROSA!
    :DDDD

    RispondiElimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...