mercoledì 19 dicembre 2012

Estrazione!!!

Avete mai pensato a quante immagini associamo questa parola?
A me subito viene in mente la lotteria: vincere il primo premio!...
Sarebbe bellissimo e non saprei neanche come spendere i soldi vinti: quando uno non è abituato ...
Oppure mi viene in mente una cosa orribile come il farsi levare un dente: il mio primo dentista era un "macellaio"!
Ma anche l'estrazione di minerali, la crisi energetica, il carbone e i minatori sardi,  mio nonno, che lo era.
Invece, quello che oggi riguarda questa parola, è qualcosa di frivolo, ma forse no.

Vorrei farvi fare un'addizione:
la mia soddisfazione nel fare i dolci +
il conseguente uso di aroma alla vaniglia+
la mia repulsione verso ciò che di sintetico ci si trova ad inghiottire+
la felicità di trovare una soluzione naturale=
ESTRATTO DI VANIGLIA
 Questa è una storiella.
Qualche anno fa ospitammo delle ragazze polacche, venute a Milano per un incontro ecumenico organizzato dalla Comunità di Taizè, ci lasciarono come ringraziamento della vodka. Ci hanno detto che era di ottima marca, ma noi non la beviamo. 
Ho scoperto nel tempo che l'alcool della vodka è di buonissima qualità e si può usare anche nella cosmesi naturale. 
Sta di fatto che la bottiglia è ancora lì quasi intatta.
Guardando alla tv una trasmissione di cucina, ho visto che veniva usato l'estratto di vaniglia al posto della vanillina, che è di origine sintetica.
Chissà quanto costa, mi sono detta, e dove si trova, poi!
Allora ho iniziato a cercare in rete e come una vincita alla lotteria (la lotteria ritorna...) ho trovato il modo, abbastanza economico.
Ho preso la mia vodka e ho riempito una bottiglietta di vetro (circa 300 ml).
Ho inciso per il lungo 4 bacche di vaniglia bourbon, le ho aperte, perchè una volta inserite nella vodka rilasciassero il più possibile l'aroma.
Ho messo le bacche nella bottiglietta.
L'ho tappata con un tappo di sughero.
Ho fatto una piccola etichetta in carta con la data.
Di tanto in tanto agito la bottiglia.
Fra 4 mesi proverò ad usare il mio ESTRATTO DI VANIGLIA, un cucchiaino alla volta.
Ho provato ad annusare dopo una settimana il profumo della vodka e, già, inequivocabilmente, sa di vaniglia.
Vi è sembrato un po' frivolo il post?
Allora aggiungo che,il pensiero che
 delle ragazze della Polonia, 
che hanno condiviso la mia casa, 
che non rivedrò mai più, 
che ci hanno donato un sorriso giovane e grato e una bottiglia di alcool, che noi non berremo, 
mi hanno incosapevolemente permesso di ricordarle,
tutte le volte che nei miei biscotti e nelle mie torte 
metterò un cucchiaino di vaniglia. 
Se non è un miracolo questo!

Oggi sono in buona, eh!? 

16 commenti:

  1. Non è che verrà una vaniglia un pò alcolica???? ....dai scherzo...sarà perfetta per i tuoi dolci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto alcolica: la vodka è a 40 volumi!
      I miei dolci saranno allegrissimi! ;D

      Elimina
  2. Non è che hai sniffato Troppa vodka ;D! Perché per controllare la vaniglia è un attimo eh:D!? Ahahahah!
    Baci
    p.s. penso che non ci sia un limite all'essere buoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono allegrissima! Ah,ah,ah!
      Come lo saranno fra 4 mesi i miei dolci! ;D

      Elimina
  3. non mi sembra affatto frivolo!!! bellissima idea..te la copio anche io odio tutto quello è che sintetico..ancora di piu' quando dobbiamo ingerirlo...
    Ste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Ste, facciamo insieme questo esperimento e tra 4 mesi avremo il nostro intruglio! ;)

      Elimina
    2. ma al posto della vodka...non posso mettere la grappa? io ho quella in casa...cosa dici?

      Elimina
    3. La grappa non so, ma so che puoi usare l'alcool etilico 95 gradi diluito al 50% con acqua. :)

      Elimina
  4. io lo vedrei come un frutto della fede.. che non è mai quello che tu prevedi! Che bello che avete ospitato per l'Incontro di Taize!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo ospitato due volte: la prima 4 ragazzi bulgari, pensa che, quando due di loro si sono sposati, ci hanno mandato il video del matrimonio, carinissimi! E la seconda le 3 ragazze polacche. Si sono dovuti adattare a dormire anche per terra, ma almeno avevano un tetto e una colazione garantita.
      Per noi è stata una bellissima esperienza! :D

      Elimina
  5. Risposte
    1. Oddio, adesso mi sento un po' responsabile...speriamo che la "pozione" sia fatta secondo tutti i crismi! ;D

      Elimina
  6. Hic!...Hic!...Hic!... Diiicii?! ;D

    RispondiElimina
  7. Brava! urca avevo letto una decina di gg fa una ricetta analoga ma meno "allegra" della tua perchè non c 'era alcool. La volevo provare ma non mi ricordo più dove!!!
    Comunque non ci interessa la versione astemia, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente versione astemia!
      Sì alla versione 40 volumi! ;D

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...