lunedì 2 settembre 2013

Ratatouille insegna

Immagine dal web

Questa settimana è iniziata molto bene.
Mi sono svegliata con calma, ho quasi finito di leggere il libro di turno, ho fatto colazione con lentezza.
I miei figli hanno fatto altrettanto, in silenzio.
Non hanno acceso la tv, cosa che fanno molto volentieri in vacanza.
Si sono messi a fare i compiti, uno in cucina, l'altro in sala.
Il grande faceva latino,compiacendosi di un racconto di  Fedro in cui si sostiene che mentire dà più vantaggi immediati che dire la verità: mi leggeva, sorridendo, considerazioni che ogni giorno tento di scardinare in lui...ma se lo scriveva Fedro centinaia di anni fa! Ecco appunto! Poi è arrivato Gesù e ha detto che la verità vi renderà liberi, come la mettiamo Principe Felice, vogliamo fare una gara?! 

Altri sorrisi d'intesa, come mi piace che lui metta in discussione gli insegnamenti con intelligenza!
Ma l'aspetto interessante di questa mattina è  il seguente.
Il Piccolo Principe doveva fare degli schemi riassuntivi di storia, sul medioevo, guerra dei 100 anni, peste in Europa e qui viene il bello.
Sì, perchè a tavola ne parliamo con mio Marito, che ha appena finito di leggere un libro sulla storia dei soldi, dei prestiti, della nascita delle banche, etc. e lui sapeva che i genovesi, da grandi prestatori di denaro alle corti europee avevano anche varie colonie in Asia e da una di quelle colonie arrivò la peste del 1300 in Italia.
Mi metto ad osservare il Principe Felice, annuisce con fare da sapiente a ciò che viene detto, io, ripensando alla menzogna e alla verità di qualche ora prima, ne ho colto subito un richiamo ai vantaggi che si hanno dalla finzione e gli dico:"Non mi dire che ti ricordi la peste medievale e tutto quello che ne consegue?!" e lui, senza battere ciglio, mi ripete le informazioni essenziali che poco prima avevo letto con il Piccolo Principe.
Rimango un attimo interdetta, lui ama molto la storia, ma che sia così preparato mi risulta davvero troppo.
Ci hai ascoltato mentre ripetevamo, io e tuo fratello!
No- e qui mi aspetto che mi dica "Me lo ricordo dalle medie, ho una memoria prodigiosa ed è ora che tu te ne accorga madre distratta!", invece continua così: ...me lo ricordo da Ratatouille!
RA-TA-TOUILLE?! .....Ra-ta-touille!?
Sono troppo sconsolata: anni e anni di scuola e, a lui, è rimasto impresso Ratatouille?!
Vabbè... l'importante è il risultato!
GRAZIE WALT DISNEY!!!!

P.S. forse davvero è il caso di ripensare ad un nuovo modo di fare storia!

4 commenti:

  1. Il fine giustifica i mezzi, no?

    RispondiElimina
  2. Ecco, se "assistiti" nella visione di film e cartoni i bambini apprendono tantissime nozioni :)

    RispondiElimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...