venerdì 1 giugno 2012

Parate, sparite!!


Domani non scriverò , perchè sarò a spasso, quindi  voglio fare un post patriottico con un giorno di anticipo.
Oggi è il compleanno di mia suocera, compie 85 anni.
Nel 1946 aveva appena compiuto 19 anni e quindi non ha votato al referendum del 2 giugno, era minorenne ( all'epoca bisognava avere 21 anni per votare).
Quello fu un giorno memorabile: voto universale, voto alle donne.
Lo festeggiamo giustamente ancora, dopo 66 anni (ergo: mia suocera è più vecchia della repubblica, hi hi hi hi!!)

Da lì in poi l'Italia ha fatto enormi progressi e, ne vediamo ora le conseguenze, se li è pappati nel giro di una generazione!
Nonostante questo, nonostante la crisi economica, nonostante le difficoltà oggettive della quotidianità, la preoccupazione per il futuro, il terremoto di pochi giorni fa e lo spread e blablabla, io so che noi ce la faremo, perchè ci  sono tra noi ottime persone, persone in gamba, serie e oneste.
Gli italiani hanno grandi difetti, ma sono davvero il popolo più geniale che ci sia.
Inventiamo tutto, nel bene e nel male, non occorre elencare fatti storici o personaggi, ognuno di voi ne in mente almeno uno.
Siamo geniali e ribelli, tutti ci guardano e non ci capiscono niente, tutto ciò che è lineare per la logica, per noi prende curve impensate e spesso le conseguenze dei nostri percorsi sono le novità che invaderanno il mondo!
Tutto questo per dirvi che domani è necessario festeggiare la Repubblica e con essa gli italiani che l'hanno voluta, ma che per farlo non è necessario veder sfilare le forze armate e spendere circa 2.600.000 di euro! Questo non è geniale e neanche ribelle!
In questo momento storico, è necessario invece far sentire lo Stato vicino alla popolazione, ora che viene chiesto un continuo sacrificio in termini fiscali e sociali, ora che tutti vedono la tragedia che il terremoto ha compiuto in Emilia, davvero trovo, quest'anno più che mai, questa parata inutile e offensiva, oltre che intollerabilmente dispendiosa.
Ecco gli italiani geniali ci sono eccome, lo ribadisco, ma non abitano nei palazzi del potere, purtroppo!
Buona Festa della Repubblica Italiana a chi se la merita!!!



Approfitto per fare gli auguri a Paola, domani sono 50!! Come la cilindrata della Vespa Special!!

12 commenti:

  1. La penso proprio come te. Buona passeggiata domani allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rachele e benvenuta!
      Credo che siamo in tanti a pensarla così, basterebbe che ci ascoltassero. :)
      P.S. E ma poi ve la racconto, la mia passeggiata... ;)

      Elimina
  2. Bellissimo post! Viva la Repubblica (democratica fondata sul lavoro) ..... Dove sta scritto? Nella Costituzione o nella cartigienica che usano nei bagni del Parlamento?
    Scusa se sono un po' polemica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dici che anche loro fanno la popò?
      Io alle volte ho il dubbio che siano replicanti.... :(

      Comunque a proposito della Costituzione: la nostra è meravigliosa, se solo la si applicasse! Uff!

      Elimina
  3. Cara Ninin, se fosse per me , 'a priori' non si farebbero questa serie di manifestazioni, dato che personalmente non le sento mie e le vedo assolutamente come sperperi.
    Nel momento in cui però sono già organizzate non sono d'accordo con l'annullarle, La vedo come una scelta 'emotiva'..dietro questi grandi eventi c'è comunque un indotto, ci sono aziende, quindi persone che hanno vinto gare d'appalto, che fanno dei servizi..quindi per loro sarebbe un problema. Perciò la mia modestissima opinione è che cercare di risolvere dei problemi (benchè grandi) causandone ad altri, sia una scelta sbagliata ;-)
    Ci devono essere altre soluzioni...se potessi anche suggerire quali, non sarei più Scleros ma Magos ;-)!!!
    Comunque Brava, dai sempre dei bei spunti di riflessione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene: non fare "A PRIORI questa serie di manifestazioni".
      Non ha alcun senso festeggiare ora la repubblica con la sfilata delle armi, la repubblica ora va festeggiata cercando di sollevare le sorti del Paese.
      Non posso trattenere una certa nausea, vedendo montare il palco delle autorità che, in buona parte, hanno la responsabilità del nostro futuro e crollare i paesi che sono la nostra storia: ecco le impalcature dovrebbero essere montate lì, a reggere gli edifici pericolanti piuttosto che e non dove, sinceramente mai come ora, sono uno schiaffo alle difficoltà di chi ha bisogno.
      Ma, forse, sono solo troppo idealista...
      Grazie Scleros, mi fa piacere che tu abbia sempre un approccio critico alle mie riflessioni serie, lo dico davvero, amo molto le persone che dicono senza ipocrisia il loro pensiero, anche e soprattutto se diverso dal mio, mi aiutano a crescere (sono sempre giovanissima, come tu ben sai! ;D )

      Elimina
    2. sono molto contenta, perchè a me piace confrontarmi così...queste sono le basi di una sincera democrazia!

      Elimina
  4. Buona festa della Repubblica anche a te ;D!
    Anche se l'impressione generale è che sia rimasta solo la festa, seppur sotto tono... Ci sono tutta una serie di parole che per la collettività stanno perdendo significato, temo che una di questa sia proprio Repubblica, un'altra è lavoro...
    Ops! Ci siamo persi l'articolo 1 della Costituzione ;D! D'altronde a cosa serve la prima parte della Carta costituzionale...
    Dei veri geni ;D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Geni ribelli, ribelli e molto "sbadati"... :(

      Elimina
  5. aspettiamo il tuo report della giornata!!! bacioooooooooooni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una blogger reporter: mmmmmhhh, mi piace questa storia!! :D

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...