martedì 5 giugno 2012

Pensavo peggio


Ho portato il Piccolo Principe a fare una visita ortopedica.
Lui ha il piede cavo (il contrario di suo fratello: piede piatto, che abbiamo dovuto far operare).
Ero già pronta ad una mattinata di attesa e alla brutta notizia di un intervento chirurgico per il giovanotto e invece...
Invece non trovo traffico, sebbene abbia scelto un ospedale di Milano.
Arrivo davanti e trovo parcheggio subito, non mi capita mai, mai vi dico, capita sempre a mio marito, sempre. A me: MAI!
Trovo un portinaio gentile che mi indica la strada per l'ambulatorio.
Arrivo all'accettazione e aspetto solo 10 minuti, l'ambiente è fresco e le finestre sono decorate con disegni floreali.
Mi reco all'ambulatorio e aspetto, ancora solo 10 minuti.
L'infermiera che ci chiama è allegra e simpatica, ci saluta con un sorriso grande e due occhioni azzurri, ha anche alcuni tatuaggi e  qualche percing che il Piccolo Principe non può non notare, ma nell'insieme l'immagine è decisamente più accogliente che aggressiva.
La dottoressa è sorridente e si vede che è una specialista pediatrica, perchè si rivolge con disinvoltura al mio ragazzo.
Lo visita, la diagnosi è quella che sapevamo già, ma secondo lei un intervento non gli gioverebbe, non è a uno stadio grave.
E' fatto così, non è un piede che gli procurerà particolari disturbi, potrà avere male solo se lo sollecita troppo, magari con la corsa, ma nell'insieme, può assolutamente conviverci, perchè il resto dello scheletro non ha nessun difetto.
Pfiiuu!!
Già lo vedevo steso sul letto d'ospedale: sono sollevata!
Mentre mi consegna la diagnosi e i consigli medici nota la mia borsa arcobaleno e mi chiede se l'ho fatta io e mi confida che anche a lei piace cucire, rimango conquistata da tanta famigliarità.
Salutiamo e contenti ci dirigiamo all'uscita.
Insomma tutto liscio, per le 10.00 siamo già in auto diretti verso casa (abbiamo assolutamente accorciato i tempi, dato che avevamo l'appuntamento alle 10.30!)
Bè, penso potremmo fermarci da qualche parte per un caffè e un succo di frutta...
Non pretendere troppo, mi devo dire: il Piccolo Principe ha già i sintomi del mal d'auto!
Mi dirigo verso casa a 20 km/h.
In ogni caso l'importante è andato bene, per oggi non chiedo di meglio!!!
Anche a voi capitano giornate in cui il sole è caldo, ma l'ombra è fresca e non afosa? Giornate in cui avete impegni che si trasformano in belle esperienze? In cui,  vi sentite fortunati e vi chiedete come mai?
A me succedono raramente...mi conviene sfruttarla: cosa dite vado a giocare al lotto??!!

23 commenti:

  1. Sei sicura che non hai sbagliato città? eri davvero a milano?! INCREDIBILE!! allora no, non giocare, hai usato tutta la tua dose di fortuna per i prossimi giorni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Seguirò il consiglio...sic! ;)

      Elimina
  2. Meno male sono contenta per te , si a volte succede di sentirsi così felici.
    Un abbraccio per noi oggi è una giornataccia niente di che ma siamo alle prese con Giada che ha mal di gola e febbre da ieri sera, perciò fuori sole e noi in casa tutto il giorno , sono state anche brave!finora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai già guardato il mio commento al tuo post per il mio gioco?
      Scusa ancora per la distrazione... :)

      Elimina
  3. io giocherei al lotto...
    io ho gli incubi per i piedi dello gnomo! Mio marito ha i piedi incasinatissimi: siamo stati tutta la gravidanza a dirgli "Prendi i piedi di mamma, eh tu là dentro!" Visto che però ho fatto mio marito in miniatura... speriamo bene!sono complicate le operazioni ai piedi nei bimbi piccoli? Mio marito hanno capito bene che diavolo aveva da poco per cui niente bisturi che è troppo vecchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio figlio più grande aveva i piedi piatti, gli hanno messo (in due diversi interventi a distanza di 6 mesi circa) una vite nei piedi, in materiale riassorbibile dall'organismo.
      L'intervento in sè non è nè lungo nè complicato, ma va fatto entro i 12/14 anni, a seconda dello sviluppo fisico e l'anestesia è totale. Il post operatorio consiste in una ingessatura di 15 giorni (se non ricordo male) e poi il bambino riprende a camminare in maniera naturale. Mio figlio in realtà ha avuto qualche difficoltà nella ripresa, perchè aveva paura di mettere giù il piede operato, ma con il tempo tutto è andato a posto.
      Ti consiglio, dopo i tre anni, di far visitare il tuo bambino da un ortopedico pediatrico: penso sappia dirti con precisione se effettivamente abbia o no problemi, fino ai tre anni infatti tutti i bimbi sono "piedipiatti"! Un bacio

      Elimina
  4. Giornata davvero fortunata! Se decidi di giocare, io punterei sul numero 10 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora cosa faccio? La tentazione è forte...10 dici, eh?! ;)

      Elimina
  5. Bene dai!!! Ogni tanto ci vogliono delle giornate così!!! Sono rare, ma quando arrivano ti fanno star proprio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rarissime, almeno per me: mi capitano sempre degli imprevisti, quando poi si ha a che fare con gli ospedali.... :)

      Elimina
  6. BENE BENE sono contenta per il ragazzo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai come sono sollevata!
      Quando hanno operato il grande, fuori dalla sala operatoria, sono stata posseduta dall'ansia, soprattutto la prima volta: se sbagliano, se non sopporta l'anestesia, se non si risveglia, la summa delle disgrazie!!! Cavolo!
      Quando ti toccano un figlio...

      Elimina
    2. i figli son pezzi e 'core...suggeriamo il proverbio a EU^^^

      Elimina
    3. Ottima idea! Immagino già le sue iperboli! ;)

      Elimina
  7. Corri e poi passa un po' di numeri anche da queste part ;D!
    felice per te e per il piccolo principe ;D!
    Buon gusto la dottoressa eh!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente, grande buongusto!;P
      Valà, che oggi me la scialo!!
      Aspetta, aspetta, mi lucido le unghie!!! ;D

      Elimina
  8. Gioca, gioca! :)
    La Purulla invece cammina coi piedi storti, il pediatra dice di aspettare prima di intervenire... sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo piccina ancora, prima dei tre anni non si interviene, perchè si può correggere da sola. :)

      Elimina
  9. 90-8-5 sulla ruota di milano!!!! ....un bacione al Piccolo Principe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo un terno secco! Voi mi tentate, ragazze, mi tentate...magari divento ricca! :)

      Elimina
  10. cavoli viene quasi voglia di ammalarsi per un ambulatorio così!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dai, meglio non averne bisogno. :)

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...