martedì 5 febbraio 2013

Agenda elettorale di una madre

(SE VI PIACE IL CALENDARIO LO TROVATE IN QUESTO BLOG)

Per fortuna mancano solo 20 giorni alla fine della campagna elettorale.
Dovremo sopportare ancora per poco, le panzane elettorali  sparate attraverso i media.
In quest'attesa, voglio stilare la mia agenda, quella che una madre qualunque ritiene fondamentale, perchè questo strabenedetto Paese ricominci a funzionare come si deve.


Lavoro e Piano di sviluppo economico.
Ma è così difficile capire che se non c'è un minimo progetto per lo sviluppo, per il rilancio economico, non ci sarà il lavoro?
Qualche idea?
Sparo: perchè non incentivare le imprese che fanno green economy?
Perchè non puntare sulla manutenzione dei prodotti anzichè alla loro sostituzione e conseguente eliminazione inquinante?
Perchè non valorizzare l'artigianato? L'agricoltura? La cultura di cui siamo ricchi?

Scuola.
Solo partendo da persone istruite e competenti possiamo ricostruire un Paese in decadenza. Solo attraverso l'unione delle capacità di ognuno, si migliora la situazione di tutti: la scuola deve essere il luogo privilegiato per educare a questo.
Le strutture devono essere, oltre che sicure (sappiamo quanto invece siano fatiscenti) e adeguate, anche moderne. I nostri figli devono andare a scuola e tornare a casa, insegnandoci cose che non conosciamo, perchè la scuola è più aggiornata di noi.
Il personale, docente e non, deve essere eccellente (non di meno!), preparato, ben pagato, cosciente del compito educativo richiesto e orgoglioso del proprio ruolo.

Ambiente.
Non è più possibile vivere in un luogo che ci avvelena.
Tutto ciò che  valorizza ed educa al rispetto e alla conservazione dell'ambiente va aiutato e sostenuto, il resto, va modificato affinchè lo diventi.

Salute.
Non può che essere pubblica. Non può che essere legata alla ricerca. Non può che tenere conto della prevenzione e della concezione del corpo come parte dell'uomo e non come mero meccanismo fisiologico.

Fisco.
Chi guadagna deve pagare le tasse.
Le tasse pagate devono dare la possibilità di vivere dignitosamente e di accedere ai servizi pubblici.
Le tasse devono essere progressive, chi più guadagna, più paga.

E poi...un sogno.
Chi fa lavori umili, poco gratificanti, faticosi, usuranti, deve guadagnare molto, ma proprio tanto, molto più di un dirigente, molto più di un politico (che dovrebbe esserci grato per l'esperienza di vita che il popolo italiano gli permette), molto più di un calciatore o di una valletta alla tv. Solo dando il giusto valore alla fatica, più che alla notorietà o al potere,  solo riconoscendo l'utilità del servizio, si rimettono le cose al posto giusto.

Vi sembra troppo? A me no, tutto sommato, considerando le nostre intrinseche capacità e risorse, mi pare il minimo, invece.

Avete voglia di aggiungere alla mia agenda i vostri punti fondamentali?

19 commenti:

  1. Mia cara, ti adoro.
    La domanda è perché le persone di buon senso come te non riescono a fare politica :D!
    Condivido tutto e soprattutto il tuo (che dovrebbe essere nostro!) sogno!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre che sia vero che ho buon senso, non ho abbastanza ambizione per fare politica e soprattutto mi accontento di poco, non mi piace buttare i soldi e non amo le "corti"- Credo proprio, quindi, che mi manchino le qualità FONDAMENTALI. ;)
      Per il sogno: è vero che nessuno ci pensa mai, a quanto i lavori umili siano importanti!?

      Elimina
  2. se avessi un briciolo di speranza che solo uno dei tuoi punti non sarà uno di quelli in cui avverranno dei tagli condividerei in pieno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo veramente troppo abituati a vederci "portar via" l'essenziale, che non abbiamo più speranza!
      E questa è una cosa che ci è stata "tagliata" insieme a tanti diritti.
      Ma non può continuare così, non per molto.

      Elimina
  3. Ti voto!
    Ti voto!
    Ti voto!
    Ah, non sei in politica!
    Già! Le persone oneste in genere non fanno politica!
    Peccato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le persone oneste sognano il futuro, bello! ;D

      P.S. grazie comunque per la preferenza...ah, già, dimenticavo: non ci sono più le preferenze! :(

      Elimina
  4. E lo sapevo: una volta tanto che qualcuno dice cose sensate, non lo si può votare!!!
    Ma io ti voto lo stesso, ecco: un voto simbolico, ma che esprimo con tutto il cuore :-)
    Grande Ninin!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, per il voto.
      Però, dì la verità, queste cose della mia agenda non sono così difficili da capire, così difficili da pensare! Mi sa che le pensano tutti e allora, perchè nessuno le realizza, cavolo!!! ;D

      Elimina
    2. Perchè sono idee sane, mentre purtroppo la politica è corrotta in gran parte (voglio salvare qualcuno, voglio sperare che ci sia sempre del buono sotto sotto) .
      Notte cara Ninin :-)

      Elimina
  5. Ninin cara..... Sai cosa penso? Che sia senz'altro più realizzabile il tuo "programma" che la sparata di Berlusconi sulla restituzione dell'Imu. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella della restituzione dell'Imu!
      Ah, ma non lo avevi capito?! Era una barzelletta!!! Lui ne dice tante, questa non fa tanto ridere, ma del resto qualche volta succede! :(((((((

      Elimina
  6. bella idea. Aggiungerei:
    posti in asili nido in media EU
    incentivi alla chimica verde (che non è un ossimoro ma una realtà)
    mantenimento delle detrazioni per i lavori di risparmio energetico e di installazione energia verde
    vacanze scolastiche modulate meglio (ma se una lavora dove li piazza i figli per tre mesi!!!???)
    maggiore qualificazione e retribuzione degli insegnanti
    scuole aperte il pomeriggio per attività extra curriculari
    finanziamento vero della ricerca universitaria pubblica
    sgravi fiscali per chi (privato) investe in ricerca)
    Incentivi e investimenti sul settore turistico culturali (ma investimenti veri!)
    Stop alla tav (che se non la vogliono ne i liberisti dell'istituto bruno leoni ne i sinistrorsi, ne le popolazioni locali temo sia veramente una caccata!)
    abolizione del calcio dall'universo (va beh.. su questo posso anche sorvolare!)

    ... ora capisci perchè il 24 voterò con il magone????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai le idee chiarissime e assolutamente in linea con le mie, le tue più dettagliate, le mie di principio. Io voto te!

      P.S. anch'io voterò con senso di sacrificio e soprattutto con tanta speranza, è l'unica cosa che mi rimane! ;)

      Elimina
  7. brava bel programma, io mi augurerei sebbene sia la cosa più complessa che la gente in generale sia più dotata di umiltà, da chi fa lavori umili a chi non ne fa, ne fa magari di grande responsabilità, ma proprio per questo ne deve essere conscio, invece che aprire la coda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vogliamo pavoni strapagati! ;)

      Elimina
  8. Io, dato il tema, ho un sassolino in una scarpa, che vuole proprio uscire: mi chiedo spesso perchè io, a poco più di 1000 € al mese, uso la mia auto per recarmi al lavoro, mentre i nostri politici, per andare a dormire sul posto di lavoro, peraltro molto ben retribuito, hanno non 1 ma 5 auto blu in media.
    Detto ciò, condivido tutti i tuoi punti.
    E ti voterei molto volentieri! Peccato non si possa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tanti sassolini che ogni italiano ha nelle scarpe, prima o poi, faranno una frana di proporzioni gigantesche! Purtroppo... :(

      Elimina
  9. Sono assolutamente d'accordo con quanto hai scritto e anche con i vari commenti ma credo che sia necessario coinvolgersi, anche in prima persona. Tutti abbiamo molte cose da fare, ma è troppo facile fare delle critiche restando spettatori.
    Se siamo in tanti con buone e sane proposte perché non ci muoviamo?!
    Ovviamente sto facendo autocritica e... buon voto a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Paola, lo sai perchè non ci si muove!
      Fare politica è una vocazione vera! Non ci può improvvisare!
      A meno che non si decida di fare "numero", in gruppi che non ti chiedono il buon senso, ma solo il dito per schiacciare il pulsante del voto alle varie delibere.
      Hai ragione quando dici che non è giusto solo criticare, ma i nostri "deputati" DEVONO, per Costituzione, RAPPRESENTARCI e sono tanti, quelli che lo vogliono fare. Non trovo sbagliato "suggerire" le cose che più ci premono, che più valutiamo come urgenti, sono anzi uno stimolo a loro, al loro operare.
      Ovviamente, sorvolando su fatto che si presume essi debbano avere almeno un minimo di onestà e senso dello Stato (purtroppo in questi anni ne abbiamo viste di tutti i colori, più del dovuto, in ogni caso!).
      Voglio poi aggiungere che ognuno di noi in realtà fa politica, quando vive, scegliendo ciò che può far bene a tutti, piuttosto che ciò che fa bene solo a se stesso: tante piccole gocce che, come l'acqua cheta, faranno crollare il ponte di una civiltà rinchiusa troppo in sè...o almeno spero! ;)

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...