venerdì 7 settembre 2012

Tentazione e-book


Oggi cari lettori, vi racconto l'esperienza fatta grazie ad un commento lasciato al blog di Artemamma.
L'argomento era il nostro rapporto con la lettura virtuale.
Io fondamentalmente non ce l'ho questo rapporto, nel senso che leggo solo cartaceo, sapete quanto sia una grande fan delle biblioteche pubbliche, ma il mio solito Marito tecnologico, ogni tanto la butta lì: "E se comprassimo un e-reader?" e va alla ricerca di tutti i prodotti, delle caratteristiche, difetti, costi, ecc, ecc.

Io rimango sempre un po' perplessa, soprattutto per i costi, devo dire.
Il vantaggio per la lettura è invece talmente chiaro: si possono caricare sull'e-reader tantissimi libri, si può leggere al buio, si può portare in borsetta con un peso insignificante, insomma i pregi ci sono.
Dovete sapere che ogni volta che devo fare acquisti e questo vale per QUALSIASI COSA, DICO QUALSIASI!, sono lentissima nel decidermi.
Chi mi accompagna per centri commerciali, rarissimamente devo dire, è un vero santo, perchè mi rendo conto che sono sfiancante, perchè non trovo mai quello che voglio e se lo trovo, non sono mai sicura di volerlo acquistare (ma mi serve davvero? ma non costa troppo? ma non costa troppo poco e magari non vale niente? ma se poi non mi piace più?), non so se questo derivi da una mia personale ossessione di circondarmi solo di cose con cui poi instauro un rapporto duraturo (non amo l'usa e getta) o semplicemente ho gusti difficili!
In ogni caso, quando  si intravede l'opportunità di  fare un acquisto importante, mio Marito sa che deve iniziare a seminare in me il germe della curiosità e dell'attrazione un bel po' di tempo prima!
Quindi quando ho letto il post di Artemamma, ero già in travaglio interiore.
Siska Editore, in particolare Annalisa, dopo il mio commento, mi ha mandato una copia virtuale del libro che vedete lassù e io l'ho letto sul pc.
La cosa mi è piaciuta tantissimo, perchè era un omaggio! A parte gli scherzi... ho guardato bene il loro sito e mi sono resa conto che fanno il loro lavoro con molta passione e credendoci tanto, penso che questo sia il futuro della letteratura, penso che il libro verrà affiancato sempre di più dalla tecnologica e credo che le due forme di trasmissione della cultura possono assolutamente convivere e magari completarsi.
Questo post è nato dalla loro richiesta di esprimere un parere sull'esperienza fatta.
Non mi hanno chiesto di dire cose positive, per questo motivo ho aderito alla richiesta: perchè mi hanno lasciato libertà.
Detto ciò, IL FIGLIO DELL'ORCO E DELLA STREGA è molto carino, non vi svelo la trama, ma è molto adatta ai bambini dei nostri tempi e ha diversi livelli di lettura. Le illustrazioni sono molto belle: mostruose e fantastiche al punto giusto.
Cosa aggiungere? Dopo tutto questo discorso, arriverò ad essere una lettrice digitale?
La tentazione è forte, ma mio Marito non lo deve sapere, altrimenti stasera parte all'attacco!!!
O peggio, va subito a comprare l'e-reader al motto di: "carpe diem!"


Voi siete già lettori digitali?

29 commenti:

  1. Io sono tentata da un reader vero (che non si può leggere al buio! Il bello è proprio che è opaco come la carta e quindi meno stancante per gli occhi. Non è retroilluminato) solo che costano! anche il kindle non è che sia proprio economicissimo. E il prezzo degli ebook spesso è solo poco inferiore a quello del cartaceo! E quando lo ammortizzo! vedremo... prima o poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me, in generale, gli e-book sono in proporzione troppo costosi...anche se ci sono diverse opere classiche che sono molto convenienti.
      Forse è solo questione di tempo, quanto più si digitalizza, meno saranno i costi, o almeno spero! Facciamo appello agli editori! ;)

      Elimina
  2. Io rimango tradizionalista: un buon libro in formato cartaceo da sfogliare, fa parte della lettura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non credo che le due cose siano in contrapposizione.
      Il piacere di sfogliare un libro, di viverlo materialmente, non deve scomparire, io vedo il mezzo elettronico solo come una comodità in più, per quando, magari sei fuori casa, ed è più semplice portarsi dietro un piccolo monitor.
      Sì, penso proprio carta e video possano convivere. :)

      Elimina
  3. Mia cognata lo ha preso e mi dice che è fantastico. Lei carica libri e può leggere ovunque.
    Per quanto mi riguarda, a me piace sottolineare le frasi che mi colpiscono, amo l'odore dei libri e amo tenerli. Mi ci affeziono, per questo penso che non acquisterò mai un e-reader

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio amore per i libri ha fatto esplodere la mia libreria! Boom! Ho dovuto ripiegare...
      Per questo amo le biblioteche, leggi quello che vuoi e qualcun altro ci fa la polvere! ;D
      A parte tutto, i libri che mi piacciono poi li compro, per poterli riguardare ogni tanto e penso che sfogliare un libro che ami è una cosa che dà piacere, quindi va assolutamente fatto! :)

      Elimina
    2. Ciao.
      Guarda che puoi sottolineare ed evidenziare anche sull'e-book

      Elimina
  4. gli e-book sono la frontiera del futuro.
    Diventerà normale come lo sono stati tutti i passaggi tecnologici, ai 'poster' l'ardua sentenza.
    Per quanto mi riguarda, la mia pigrizia mi impedisce di essere tempestiva nel mio aggiornamento...però devo provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un e-book con i fumetti di Scleros, io lo comprerei! ;)

      Elimina
  5. Noi eravamo tentati prima di andare al mare, dove effettivamente è più pratico un ebook rispetto a uno cartaceo. Poi non l'abbiamo preso e non ne abbiamo sentito troppo la mancanza :)
    Per leggere tomi importanti ha il suo perché, ma non credo sostituirà mai del tutto i libri veri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che le cose possano coesistere. :)

      Elimina
  6. Guarda, io lo so che sono antiecologica, antiriciclaggio, antitutto.... ma per me il libro deve essere di carta. Non ce la faccio.
    Arrivo a capire razionalmente il risparmio di spazio, di risorse, la comodità, la foresta amazzonica che si salva..... ma non ce la faccio.

    niente è come il profumo di un libro nuovo appena comprato... se non forse quello di un libro antico.

    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che l'aspetto ecologico non l'avevo preso in considerazione?
      In effetti c'è anche quello, però per me non sarebbe il principale, in questo caso, per me, conterebbe in modo molto concreto solo la praticità. :)
      In tutti i modi, cara Puff, stando sempre in linea con il libro lassù, mi par di capire che tu diresti:
      "Ucci, ucci, sento ODOR di nuovi librucci!", ;D

      Elimina
  7. Non ho ancora avuto il piacere di provare, ma credo che, visti anche gli aspetti ecologici non trascurabili, diventerà il sistema di lettura del futuro. Ma il cartaceo non morirà mai. O almeno me lo auguro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La carta ha sempre il suo fascino, non c'è che dire! :)

      Elimina
  8. Io non vedo l'ora di ...farmelo regalare da Ru. Vado su Amazon ogni giorno, salvo pagine sul pc che poi casualmente finiscono sotto i suoi occhi, almeno capisce: lui è de coccio! L'e-book credo che sia di una praticità unica, e non credo mi mancherà di sfogliare un libro...anzi, se facessero anche imiei fumetti preferiti in digitale sarei la donna più felice del modo. E poi penso a quando mia figlia comincerà a leggere ed avere libri a scuola. Credo che le farei leggere dall'e-book.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, è meglio che gli fai una richiesta precisa: quando è il tuo compleanno? Approfittane! ;D

      Elimina
  9. non ho mai preso in considerazione l'idea: al massimo ho pensato ad un leggio illuminato per leggere a letto visto che, per me, è scomodissimo leggere a letto e mi fanno sempre male le braccia!!! non ho, quindi, consigli da darti... sorry... ma mi hai messo la pulce nell'orecchio... quasi-quasi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come avrai capito anche a me è stata "messa la pulce"! :)

      Elimina
  10. No, gia' mi è venuto un infarto quando al posto della mia cara amata libreria di via Cavour ci ho trovato un IBS.it bookshop, mo' pure l'E-nonmiricordoche, eh no, adesso è troppo!
    Odio il progresso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai venire in mente "C'è posta per te",inutile dire che la piccola libreria era un gioiellino e che tristezza la sua chiusura!
      Ecco adesso mi viene la malinconia... cosa dici, ma magari anche le piccole librerie ti possono vendere gli e-book? ;)

      Elimina
  11. Posseggo un iPad ed ho letto un solo ebook... La differenza c'è pero la lettura virtuale ha i suoi pregi... Si può avere quanti libri si vogliono in uno spazio quasi nullo... La sera a letto per leggere non c è bisogno di avere le luci accese (solo che al sole poi non si riesce a leggere) e in più gli ebook costano meno... Non male per una studentessa sempre squattrinata che abita coi genitori e che non ha più letteralmente spazio per posizionare i libri! Se poi di spazio ne hai molto e soldi anche... Evviva la carta stampata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo pensato al problema di leggere al sole, uhm...con la carta il problema non c'è...uhm...
      In ogni caso il discorso economico sfonda una porta aperta con me, anche se noi, come famiglia, lo abbiamo in parte risolto con la stretta frequentazione della biblioteca comunale! :)

      Elimina
  12. Mio marito me l'ha regalato, ma come tutti i regali tecnologici diventano "suoi". Un consiglio: un solo reader e due (opiù) lettori compulsivi non vanno d'accordo! Se questa sarà la nuova frontiera sarà necessario comprare più supporti in una famiglia di grandi lettori! Questo credo che sia il grande limite dello strumento ;(! Fortuna io amo ancora tremendamente la carta stampata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dubbio mi era venuto: se i lettori sono tanti, tanti devono essere gli e-reader, soprattutto i ragazzi ne diventerebbero entusiasti utilizzatori.
      I costi lieviterebbero...
      Ma tu che opinione ne dai sull'uso, vale i soldi spesi?

      Elimina
  13. A me hanno regalato il kindle. È pratico, per nulla stancante.
    Ci si legge un paio di libri, e poi ci si fa l'abitudine, come se si fosse sempre letto lì.
    Ho trovato molte buone offerte e persino qualche libro in inglese distribuito gratuitamente.
    Personalmente ci ho messo anni a comprare il primo cellulare... E ora vi sto scrivendo da cellulare. L'e-reader è una buona idea. Credo che finirà per piacere anche ai più scettici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Incantatore e grazie per il tuo parere, come dicevo più su, tutti gli strumenti sono buoni per diffondere la cultura. :)

      Elimina

Lasciami il tuo pensiero...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...